Windows Live chiude? Non fatevi infartare!

A quanto pare la notizia è ufficiale: Windows Live Messenger verrà presto ritirato (resterà solo in Cina, forse per consentire al governo cinese di continuare a controllare le comunicazioni personali dei cittadini) e tutti i contatti del servizio di istant messagging verranno trasferiti su Skype.

Esatto: se vorrete continuare ad utilizzare il buon vecchio msn, dovrete necessariamente installare Skype. O almeno, questo è quello che Microsoft vorrebbe che faceste; d’altronde bisogna capirli: hanno acquistato un software, Skype, che fa le stesse cose di Messenger (chat, videochiamate, invio file), possiedono un brevetto per intercettare le telefonate via VOIP…come biasimarli per questa scelta?
Ok, non lasciamoci andare a facili commenti…

Stando così le cose, agli utenti del servizio rimangono tre possibilità:

Possibilità numero 1: trasferirsi in Cina.

Possibilità numero 2: utilizzare un programma alternativo a Windows Live Messenger. Ne esistono moltissimi, ma per comodità ne consiglierò soltanto due, entrambi, ovviamente, software liberi.

Il primo è aMsn, ideale per chi utilizza soltanto la chat di messenger e l’invio di file e non è interessato alle videochiamate. E’ multipiattaforma (quindi funziona su Windows, Mac OS, GNU/Linux e FreeBSD) personalizzabile tramite temi, plugin e set di icone aggiuntivi, scaricabili dal sito ufficiale ed installabili semplicemente estraendo un archivio. 

Il secondo software è Pidgin: anch’esso multipiattaforma, a differenza di aMsn supporta moltissimi protocolli di messaggistica istantanea (ad esempio Google Talk, Yahoo, AIM, MSN, ICQ, XMPP, solo per citarne alcuni), consentendo di gestire più account diversi dallo stesso client. Per esempio, è possibile utilizzare sia un account MSN che uno Yahoo, oppure utilizzare la chat di Facebook (che da qualche tempo “viaggia” su XMPP) come se fosse un qualunque client di messaggistica. Inoltre supporta la videochiamata e la cifratura delle conversazioni, oltre ad avere moltissimi plugin/estensioni installabili.

Possibilità numero 3 (consigliata):  cambiare protocollo.
Al momento non è chiaro se il protocollo di MSN rimarrà disponibile o verrà dismesso: se dovesse essere chiuso, non sarebbe più possibile utilizzare il proprio account con i software alternativi consigliati prima; perché, dunque, non tagliare la testa al toro e passare ad un protocollo diverso, magari aperto, come il già citato XMPP?
E’ possibile creare un account semplicemente selezionando la relativa opzione del client scelto (se disponibile), oppure andando alla pagina https://register.jabber.org/ e scegliendo un nome utente ed una password (avete letto bene: non vi verranno chiesti altri dati personali, né verranno salvate informazioni su di voi, conversazioni, eccetera); dopodiché basterà inserire questi dati nel software scelto (ad esempio Pidgin, ma ne esistono molti altri) e…invitare i propri amici!

Come direbbe Linus: Microsoft… 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...