Traduzioni

Come detto e ripetuto svariate volte in questo blog, nel mondo del Software Libero esistono tantissimi modi per contribuire, sicché non è necessario essere programmatori per dimostrarsi utili.

Uno dei contributi più utili che si possano fornire è la traduzione di applicazioni, documentazione, pagine web e così via; in questo modo si rende più agevole l’utilizzo di tali risorse, in particolare a chi non ha grande dimestichezza con l’inglese.
Che la nostra conoscenza dell’inglese sia ottima o sufficiente, troveremo sempre qualcosa che saremo in grado di tradurre senza problemi; inoltre la nostra traduzione sarà verificabile dagli altri membri della comunità, dunque eventuali errori verranno a galla e potranno essere corretti tempestivamente.

Esistono diversi strumenti per le traduzioni, in particolare per quanto riguarda le applicazioni.

Uno dei sistemi più utilizzati (almeno per quanto riguarda KDE) prevede l’utilizzo di particolari file, con estensione .po, che contengono un elenco delle “stringhe” (ovvero le frasi) presenti nell’applicazione; questi file possono essere recuperati direttamente dall’archivio compresso contenente i sorgenti dell’applicazione, oppure si possono richiedere al team di sviluppo, oppure ancora vanno generati con un semplice comando.
Prendiamo ad esempio Kup, un’utile applicazione di backup per KDE. Dopo aver scaricato (dalla pagina Github) ed estratto l’archivio contenente i sorgenti del progetto, troveremo una cartella chiamata, appunto, “po” (in alcuni casi i file necessari si trovano in /src/translations o percorsi simili, ma è comunque semplice reperirli): all’interno di tale cartella troviamo un file chiamato ‘translation-HOWTO’, contenente le istruzioni per generare il file che ci serve. Non essendo presente il file per la lingua italiana, dovremo procedere a generarlo utilizzando il comando

msginit -l <language code>

Dovremo quindi aprire nel terminale la cartella po (utilizzando il comando ‘cd’) e digitare questo breve comando

msginit -l <it>

A questo punto avremo un file chiamato it.po, file che può essere aperto utilizzando un programma come Lokalize; come si può vedere dallo screenshot, a sinistra è presente l’elenco delle stringhe da tradurre, mentre a destra troviamo due box, di cui quello superiore contiene la stringa in lingua originale, mentre in quello inferiore inseriremo la traduzione della suddetta stringa.

Schermata principale di lokalize
Schermata principale di lokalize

Una volta terminata la traduzione, basterà salvare il file usando il classico pulsante e successivamente inviarlo tramite e-mail (meglio se compresso in un archivio .tar.gz) al team di sviluppo, in modo che possa essere incluso nel codice del programma.

Per alcune applicazioni Qt, la procedura è simile, ma i file da usare hanno estensione .ts e si aprono con il programma Qt Linguist.

Ultimamente molti team hanno deciso di utilizzare un nuovo metodo di traduzione, la piattaforma Transifex; si tratta (per farla molto semplice) di un sito dal quale, dopo essersi registrati ed aver richiesto l’accesso al gruppo di traduzione desiderato, è possibile tradurre le stringhe e salvare direttamente online il risultato della traduzione. Così facendo si lavora più facilmente perché non è necessario compiere tutti i passaggi sopra indicati e perché si riesce a coordinarsi meglio con gli altri membri del gruppo di traduzione.

Di seguito un elenco delle traduzioni alle quali sto lavorando o a cui collaboro.

2 pensieri riguardo “Traduzioni

  1. Avevo pensato di creare una pagina simile a questa, dato che le traduzioni sono il modo in cui posso contribuire a tutti gli ottimi software open source che ci sono. Per ora ho curato due piccoli progetti, Hotshots (su Transifex) ed il window manager JWM. D’accordo che un software deve innanzitutto funzionare bene, ma per l’utente comune avere la giusta localizzazione è importante per sentirsi a proprio agio. Oh, e grazie per VLC, non esiste dispositivo dove non lo installo!!!

  2. Sono perfettamente d’accordo con te.
    Per adesso sulla traduzione di VLC ho lavorato poco rispetto alle altre; per fortuna c’è un numero di traduttori molto elevato per il progetto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...